Riconoscere serramenti in legno di qualità

I serramenti in legno presenti sul mercato presentano caratteristiche tecniche a prima vista molto simili per esempio lo spessore dell’ anta e del telaio, la tipologia del vetro, il tipo di legno, ma ci sono delle scelte tecniche fatte dal produttore che influiscono molto sulla durata futura del serramento. In questo video vi mostriamo alcune scelte tecniche mettendole a confronto con altri sistemi.
guarda il video

Quindi nel dettaglio del video vengono evidenziati i seguenti aspetti:

1)Traverso inferiore del telaio fisso.

È molto importante che gli elementi verticali del telaio fisso della finestra non arrivino a contatto diretto della soglia davanzale di appoggio…Infatti in tale modo le cannule del legno esposte potrebbero assorbire l’umidità esterna dal davanzale,provocando un rapido deterioramento della vernice e una minore durabilità della struttura del legno.

2)Sistema di scarico dell’acqua delle finestre.

Molti produttori di serramenti praticano dei fori per lo scolo dell’acqua nel traverso inferiore dalla finestra totalmente realizzato in legno.
Questo metodo consente un abbattimento dei costi di produzione in quanto non è necessario apporre il gocciolatoio in alluminio quindi meno manodopera meno materiale etc..ma questa scelta rende il sistema veramente molto critico nel punto piu importante di una finestra infatti nei fori realizzati sul traverso inferiore della finestra la vernice non riesce a entrare, e quindi l’acqua piovana che defluisce attraverso tali fori col passare del tempo viene assorbita dal legno stesso causando un rapido deterioramento del telaio e il distaccamento precoce della vernice.
Al contrario invece i serramenti dotati di profilo gocciolatoio in alluminio sulla traversa inferiore consentono una sicura evacuazione dell’acqua piovana e se dotati dotati di bavetta inferiore proteggono il traverso inferiore dal suo deterioramento dovuto all esposizione ai raggi del sole.

Contatto Rapido